Submitted by neopapa on Sat, 03/31/2018 - 21:50

Cari papà,

domani si celebra la Pasqua, con uova di cioccolato e mangiate pantagrueliche. Perché l’uovo? Dai tempi antichi è considerato simbolo di vita e rinascita; nel cristianesimo diventa simbolo della risurrezione di Gesù che salva il mondo. Con il cambiamento della società e l’arrivo di nuove culture questa festa si è progressivamente svuotata, diventando una semplice occasione commerciale, ma il messaggio originario di vita e speranza è interessante per tutti. Soprattutto per noi papà che dobbiamo accompagnare i nostri piccoli in tutte le difficoltà di una vita, dalle colichette di notte ai primi voti brutti a scuola, ai professori scorretti dell’università. Ogni tanto è importante ricordarsi che le difficoltà della vita si possono affrontare, soprattutto insieme a chi ci vuole bene. Gli ostacoli possono essere superati o, addirittura, trasformati in occasioni: ogni istante, se vissuto fino in fondo, può essere prezioso.

Come spiegare ai nostri piccoli questo? Lo possono capire? Io credo di sì. Non a parole, ma con la vita: un piccolo vede se i suoi genitori affrontano tutto insieme, con calma e serenità, vede se valorizzano ogni cosa o si lamentano per ogni problema, vede se gli stanno vicino nelle difficoltà o hanno altro da fare. Un genitore non può concepirsi come isolato: se perde la voglia di vivere bene, ne risentiranno in molti, soprattutto i figli.

In Germania ed altri stati esiste una tradizione per Pasqua: un coniglio porta uova e dolcetti ai bambini, nascondendoli in giro per casa o in giardino (evidentemente alle galline non piace il lavoro di corriere). Ho dei ricordi splendidi legati a questo Osterhase (coniglio di pasqua): non importava che alcuni dolcetti fossero di sottomarche e il bottino fosse abbastanza scarso; il gusto di quella caccia al tesoro, di quel momento tutti insieme (con i genitori che davano suggerimenti e cercavano di limitare i danni causati nella ricerca) rendevano la Pasqua speciale. Feste come questa sono fondamentali per tutti: sono occasioni di riscoprire le cose semplici, di stare insieme a chi vogliamo bene senza altre preoccupazioni. Riempire i bimbi di uova, dolci e regali cercando di impressionare con una festa solamente commerciale non serve a niente. I nostri piccoli hanno bisogno di noi, di giocare, di vedere come tutto possa essere mille volte più bello se condiviso e fatto insieme. Questa è l’unica cosa veramente importante per loro.

Buona fortuna neo papà, fatevi valere!

IlNeoPapà